PROTESI FISSA E MOBILE

– Intarsi
– Riabilitazioni protesiche complesse mediante approccio estetico/funzionale
– Protesi fisse con implantologia a carico immediato in 24H
– Sostituzioni di protesi mobili con fisse
– Protesi fissa metallo free

La protesi è utile non solo in caso di mancanza totale di denti, ma anche per sostituire denti singoli o gruppi di denti gravemente compromessi.

Le protesi si suddividono in due grandi categorie principali:
– fisse
– mobili

L’utilizzo di una tipologia o dell’altra dipende non soltanto dalla decisione dell’odontoiatra, ma anche dalla situazione in cui si trovano i denti del paziente

Protesi mobile

Le protesi mobili sostituiscono elementi dentari mancanti singoli, parziali o totali. È un tipo di protesi dentaria rimovibile, cioè che deve essere rimossa dalla bocca per le abituali manovre di igiene dentale. È appoggiata ai denti senza alcuna modifica ma può essere combinata con corone o capsule che sono poste a ricoprire alcuni denti naturali (o impianti) e che fungono da sostegno preciso allo scheletro. Un’altra particolarità dello scheletrato è la precisione dei ganci di sostegno che vengono modellati individualmente sui denti (o solle corone) su cui andranno ad inserirsi.

Protesi fissa

Interessa la sostituzione di elementi dentari mancanti o di denti gravemente danneggiati tramite l’applicazione di manufatti protesici, che vengono cementati agli elementi dentari e pertanto non sono rimovibili. Questi elementi in protesi fissa dentaria prendono il nome di corona protesica, in quanto vanno a rivestire o sostituire la corona dentaria danneggiata o mancante.

La corona protesica può essere composta dai sehuenti materiali:

metallo

metallo-ceramica

zirconio-ceramica

completamente in zirconio

completamente in ceramica (ceramica integrale)

La scelta dipende da una serie di fattori: resistenza meccanica, geometria del restauro, estetica, etc.